fbpx

Ca’ di Dio nel programma
“ In Città di Homo Faber ”

Quattro conferenze esperienziali alla scoperta della storia millenaria di Ca’ di Dio tra documenti d’archivio, storie, luoghi e persone di ieri e di oggi. Artigianato, design, territorio e sostenibilità.

Homo Faber (10 Aprile- 1 Maggio 2022) torna a Venezia nel 2022 con la seconda edizione dell’innovativa iniziativa culturale dedicata ai mestieri d’arte contemporanei. Il progetto Homo Faber in Città permette ai visitatori di scoprire una Venezia segreta, esplorando l’artigianato d’eccellenza che si cela tra i canali della città, con visite esclusive a laboratori e atelier di artigiani veneziani, musei, negozi e altro ancora. Utilizzando la guida interattiva, i visitatori potranno creare tour su misura e vivere la città in un modo completamente nuovo. L’evento sostiene gli artigiani di talento, il loro prezioso savoir-faire, le loro storie uniche e le influenze territoriali che arricchiscono i loro capolavori. Homo Faber Event 2022: a Venezia ha aperto le porte ai visitatori l’innovativa iniziativa culturale dedicata ai mestieri d’arte contemporanei che vede coinvolto il Ca’ di Dio nell’esclusivo programma “In Città di Homo Faber”.

  • In questa sezione puoi consultare il programma dedicato agli eventi in Ca’ di Dio.

     

    12 aprile alle ore 10.30
    “Ca’ di Dio 2.0”
    Alla scoperta della storia millenaria di Ca’ di Dio tra documenti d’archivio, storie, luoghi e persone.
    “Gli ospedali medievali di Venezia: Ca’ di Dio e i Crociferi”
    In collaborazione con I.P.A.V.
    Conferenza a cura di Agata Brusegan, Conservatrice e Responsabile del Servizio di Valorizzazione del Patrimonio I.P.A.V

    La Dott.ssa Agata Brusegan racconterà l’evoluzione di Ca’ di Dio a partire dal primo lascito del 1272, passando per le trasformazioni del tardo medioevo fino alla rinascita della metà del 1500, con la ricostruzione dell’intero complesso ad opera di Jacopo Sansovino, per proseguire nel Settecento con l’ultimo importante intervento decorativo della chiesa commissionato al pittore Giuseppe Angeli. Insieme cercheremo di riconoscere i segni che la storia ha impresso indelebilmente sull’odierna Ca’ di Dio.

    12 aprile alle ore 15.00
    “Ca’ di Dio 2.0”
    Alla scoperta della storia millenaria di Ca’ di Dio e dell’Oratorio dei Crociferi tra documenti d’archivio, storie, luoghi e persone.
    “Gli ospedali medievali di Venezia: Ca’ di Dio e i Crociferi”
    In collaborazione con Fondazione Venezia Servizi alla Persona.
    Conferenza a cura di Laura De Rossi, Storica dell’Arte e Consulente di Fondazione Venezia Servizi alla Persona.

    Fondazione Venezia
    La Dott.ssa Laura de Rossi, relatrice del convegno, storica dell’arte e consulente della Fondazione Venezia, ci guiderà alla scoperta delle opere di artisti e architetti che un tempo decoravano i luoghi dell’assistenza e della carità, come un tempo l’usanza di affrescare e abbellandoli.
    Ca’ di Dio custodisce innumerevoli tesori e angoli nascosti, magnifici testimoni di una storia millenaria, tutti da scoprire.
    La restituzione di questi beni alla comunità è essenziale sia per la loro conservazione che per la loro valorizzazione: le opere riscoprono il senso della loro realizzazione perché l’arte è incompleta senza il godimento di chi la osserva e attraverso di essa si arricchisce.

    14 aprile alle ore 11.00
    “Ca’ di Dio 2.0”
    Alla scoperta della storia millenaria di Ca’ di Dio tra documenti d’archivio, storie, luoghi e persone.
    In collaborazione con LPGlass, Murano.
    Conferenza a cura di Lorenzo Panisson, Fondatore e Amministratore di LPGlass, e Marco Perricone, socio di LPGlass.

    L’azienda vetraria LP nasce dall’incontro tra Lorenzo Panisson e il maestro dell’arte vetraria di fama mondiale, Paolo Crepax, con l’obiettivo di innovare la tradizione secolare, ma spesso decadente, del vetro di Murano, portandola nel futuro. LP è un contenitore d’arte e un laboratorio di idee infatti da questa creatività è nata la collaborazione con la Cà di Dio e il grande chandelier nella lobby, l’applique e le lampade da terra realizzate “a bocca” in vetro su disegno a cura dello studio Urquiola.

    26 aprile alle ore 10.30
    “Ca’ di Dio 2.0”
    Alla scoperta della storia millenaria di Ca’ di Dio tra documenti d’archivio, storie, luoghi e persone.
    “Gli ospedali medievali di Venezia: Ca’ di Dio e i Crociferi”
    In collaborazione con I.P.A.V.
    Conferenza a cura di Agata Brusegan, Conservatrice e Responsabile del Servizio di Valorizzazione del Patrimonio I.P.A.V

    La Dott.ssa Agata Brusegan racconterà l’evoluzione di Ca’ di Dio a partire dal primo lascito del 1272, passando per le trasformazioni del tardo medioevo fino alla rinascita della metà del 1500, con la ricostruzione dell’intero complesso ad opera di Jacopo Sansovino, per proseguire nel Settecento con l’ultimo importante intervento decorativo della chiesa commissionato al pittore Giuseppe Angeli. Insieme cercheremo di riconoscere i segni che la storia ha impresso indelebilmente sull’odierna Ca’ di Dio.

    26 aprile alle ore 15.00
    “Ca’ di Dio 2.0”
    Alla scoperta della storia millenaria di Ca’ di Dio e dell’Oratorio dei Crociferi tra documenti d’archivio, storie, luoghi e persone.
    “Gli ospedali medievali di Venezia: Ca’ di Dio e i Crociferi”
    In collaborazione con Fondazione Venezia Servizi alla Persona.
    Conferenza a cura di Laura De Rossi, Storica dell’Arte e Consulente di Fondazione Venezia Servizi alla Persona.

    Fondazione Venezia
    La Dott.ssa Laura de Rossi, relatrice del convegno, storica dell’arte e consulente della Fondazione Venezia, ci guiderà alla scoperta delle opere di artisti e architetti che un tempo decoravano i luoghi dell’assistenza e della carità, come un tempo l’usanza di affrescare e abbellandoli.
    Ca’ di Dio custodisce innumerevoli tesori e angoli nascosti, magnifici testimoni di una storia millenaria, tutti da scoprire.
    La restituzione di questi beni alla comunità è essenziale sia per la loro conservazione che per la loro valorizzazione: le opere riscoprono il senso della loro realizzazione perché l’arte è incompleta senza il godimento di chi la osserva e attraverso di essa si arricchisce.

    28 aprile alle ore 10.30
    “Ca’ di Dio 2.0”
    Alla scoperta della storia millenaria di Ca’ di Dio tra documenti d’archivio, storie, luoghi e persone. Conferenza a cura del Gruppo Rubelli Venezia.
    La Collezione Storica e l’Archivio Rubelli, con sede in Cà Pisani Rubelli, raccolgono oltre 6.000 documenti tessili che vanno dalla fine del XV alla prima metà del XX secolo. Una parte essenziale della collezione è costituita dall’archivio storico Rubelli, che custodisce le testimonianze della produzione storica Rubelli fin dalle sue origini: tra queste, i preziosi velluti di seta per la Casa Reale di inizio Novecento e numerosi altri tessuti frutto della collaborazione creativa con illustri artisti, architetti e designer come Vittorio Zecchin, Guido Cadorin, Umberto Bellotto e Gio Ponti.

     

     

    Per ricevere maggiori informazioni compila il modulo qui sotto.

     

    Form Generico Landing
    First
    Last